top of page

La Compagnia

PARTITA APERTA-Compagnia Anime Specchian

La compagnia teatrale Anime Specchianti è nata nel 2016 dal precedente incontro di quattro artiste, ma si può dire che la prima cellula del gruppo sia nata all’interno dell’Accademia del Musical di Ravenna, scuola diretta da Laura Ruocco e fortemente voluta da Cristina Mazzavillani Muti, con l’intento di introdurre i giovani ragazzi del territorio alla parola, al canto alla danza e alla musica. Questa esperienza le ha portate ad intraprendere una strada professionale nel mondo dello spettacolo e, dopo gli studi artistici in città diverse, nuove opportunità lavorative riportano Chiara, Giorgia, Francesca e Martina nella loro città natale, approfondendo l’amicizia e la sintonia sulle scene e fuori da esse.

Il neo gruppo unendo le varie sinergie artistiche propone lo spettacolo Nova Vita all’interno della prima edizione della rassegna Giovani artisti per Dante, consolidando un affiatamento umano ed artistico che viene riconfermato l’anno successivo nella stessa rassegna con un nuovo spettacolo Amor ci vinse .  

Nell’aprile del 2017 viene scritto e interpretato un nuovo spettacolo dedicato ai bambini C'era una volta un baule che vede impegnate Giorgia e Chiara con la partecipazione di alcuni degli allievi dell’Accademia del Musical di Ravenna, nel settembre dello stesso anno il gruppo debutta con lo spettacolo Sposa povertà, dedicato a Dante e a San Francesco d’Assisi, in occasione delle storiche celebrazioni per il Transitus Poetae Dantis curato dal Centro Dantesco dei Frati Minori di Ravenna.

Nel 2018 scrivono ed interpretano lo spettacolo Partita Aperta - Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa , un viaggio all'interno della dipendenza sul gioco d'azzardo patologico.

Vengono affiancate da Chiara Pracucci, psicologa esperta, ed incontrano vari ex giocatori d'azzardo che si mettono a disposizione nel raccontare le loro drammatiche storie.

In occasione della Notte Oro Off, all'interno della rassegna Ritorno a oriente , il gruppo si esibisce con lo spettacolo Samia, guerriera libera una testimonianza vera di una campionessa olimpionica che da voce a quel fenomeno chiamato immigrazione, riportato in seguito in scena al Teatro Alighieri di Ravenna all'interno della stagione di opera e balletto. Nel 2020 sono in tourneé nel territorio Veneto con Partita Aperta - Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa per il progetto Cambio gioco indetto dal Dipartimento Dipendenze della regione Veneto. Collaborano dal 2019 sino ad oggi con lo sportello ESC - Sportello Giocatori d'Azzardo e Famigliari della città di Ravenna.

Queste esperienze lavorative portano le quattro interpreti a scoprire nuovi lati artistici come la sceneggiatura, la coreografia e la scenografia che arricchiscono il bagaglio culturale dei singoli e del gruppo, ogni messa in scena è il frutto di approfonditi studi sia dal punto di vista degli argomenti trattati che delle arti performative così da portare sul palco spettacoli di contenuto e con un impatto visivo e sonoro di qualità, affidandosi inoltre, al gusto e alle intuizioni della costumista e sarta Chiara Cicognani che idea e realizza per il gruppo gli abiti degli spettacoli.

Chiara Nicastro

Chiara Nicastro

Martina Cicognani

Martina Cicognani

Francesca De Lorenzi

Francesca De Lorenzi

Giorgia Massaro

Giorgia Massaro

bottom of page